Elezioni di Treviso 2008: partono i meet-up. Appuntamento ogni due settimane per costruire il programma di governo cittadino.

Download comunicato: Elezioni di Treviso 2008: partono i meet-up. Appuntamento ogni due settimane per costruire il programma di governo cittadino.

Lanciata la corsa alle amministrative nel capoluogo della Marca. Finora nessuna risposta al nostro appello dai partiti venetisti, impantanati nello schema destra-sinistra e incapaci di ricominciare a fare politica nel territorio. Il comitato PNV procede da solo nella costruzione del blocco veneto.


Treviso, lì 27 novembre 2007

È stato fissato il primo appuntamento per la costruzione di un’alternativa indipendentista nel comune di Treviso. Da lunedì 3 dicembre prossimo alle ore 21, presso il ristorante Flyer vicino all’aeroporto di Treviso partono i meet-up: ogni due settimane il comitato per un PNV e i cittadini che interverranno cominceranno a costruire il proprio programma di governo per Treviso, punto su punto. A cominciare proprio dal bilinguismo veneto-italiano nella segnaletica stradale che dopo 15 anni di quasi monocolore leghista ancora non si è trovato il tempo di approvare e con la speranza ormai flebile che i pochi mesi che ci separano dalle elezioni trovino uno scatto di orgoglio veneto da parte del binomio Gobbo-Gentilini.

L’appello lanciato ai partiti veneti una settimana fa dal comitato non ha avuto ancora seguito e i vari esponenti della Lega Nord, ma anche del PNE e della LFV continuano disperatamente ad inseguire i rottami della destra e sinistra italiane, degni eredi di quei leader di governo e opposizione che ci stanno trascinando verso il disastro economico e sociale. Abbiamo pertanto deciso di procedere al momento da soli alla creazione di una lista indipendentista per il comune di Treviso, in appoggio a un candidato sindaco indipendentista, oppure, in alternativa, a una figura di spessore morale e intellettuale che possa risultare gradito alla base indipentista, senza equivoci.

Il comitato si pone come obiettivo il raggiungimento dell’indipendenza del Veneto con metodi democratici e non violenti, attraverso l’indizione di un referendum di autodeterminazione da parte della Regione Veneto. Riteniamo oramai ineludibile da parte di tutte le forze politiche venete una convergenza nel nome dell’autodeterminazione e dell’indipendenza del Popolo veneto. Indichiamo come obiettivo temporale ultimo per tale convergenza le prossime elezioni regionali del 2010, con la creazione di un blocco veneto indipendentista. Tale formazione sarà anticipata dalla presenza di liste civiche indipendentiste in tutto il Veneto, a cominciare proprio dalle elezioni di Treviso. Il comitato per un PNV si rifà al programma “Le Ragioni dell’indipendenza” pubblicato dal movimento “Veneti” e presentato al Veneto-Day, che ridisegna in chiave veneta i percorsi politici indipendentisti europei e mondiali che hanno visto una enorme accelerazione nel 2007. Anche per il Veneto, il comitato per un PNV prevede l’ottenimento dell’indipendenza politica in un lasso di tempo ragionevole di 3-5 anni. Tale soluzione politica è l’unica percorribile per noi veneti, prima di essere risucchiati dalla sindrome argentina e della bancarotta finanziaria italiana.

Il comitato PNV utilizza per la propria promozione moderni strumenti di comunicazione virale che ci permetteranno di creare una conoscenza dei nostri obiettivi e programmi con effetti sorprendenti e assolutamente incomprensibili per la casta di ammuffiti attuali rappresentanti politici trevisani di destra e di sinistra.

Per informazioni
Portavoce: Gianluca Busato
Web: www.pnveneto.org – E-mail: info@pnveneto.org
Telefono: 348.8827427 – Fax: 0422.1830131

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!