COSA NASCONDE IL COLLASSO DEL SISTEMA

Riportemo un interesante articolo de Loris Palmerini piovegà su “Il Piave”

http://www.ilpiave.it/modules.php?name=News&file=article&sid=5512

—-

COSA NASCONDE IL COLLASSO DEL SISTEMA

La nave affonda. Stiamo assistendo al collasso del sistema, ossia di questo regime politico mafioso basato sulla “italianità” dei furbi.

Guardate bene: quelli che parlano di “italianità”, nazione italiana, società italiana, ecc sono solo coloro che da questo regime guadagnano molto.
Sono alcuni uomini di spettacolo strapagati, alcuni banchieri, alcuni imprenditori assistiti, i politici della casta …. .gente così, che vive alle spalle della gente onesta che lavora.

Io sto silenziosamente assistendo, e con un po’ di rammarico, alla realizzazione delle mie previsioni. Ormai è palese anche nelle statistiche che l’Italia è finita.

Siamo un paese vecchio, dove i vecchi governano a danno dei giovani.
Ormai l’elettorato è fatto di vecchi e di immigrati, e di conseguenza abbiamo i vecchi al governo, che aumentano le pensioni ( ma solo dei più ricchi), a danno di giovani sempre più precari.

E i giovani si vedono svantaggiati perfino rispetto agli immigrati. Per esempio gli immigrati non pagano i ticket su molte prestazioni, e per loro la disgrazia è diventare cittadini italiani. I giovani vengono semplicemente “sostituiti”, come fossero maiali in un allevamento dove la nuova razza di importazione è più produttiva.

Per me è normale vederla così, perché l’Italia è sempre stato questo.

L’Italia nasce da un sistema massone, che decise di distruggere i floridi Stati pre-unitari per poter in seguito sfruttare e impoverire le popolazioni con il sistema del Signoraggio, ossia della creazione di moneta dal nulla.

A livello globale però le cose vanno bene, una gran parte del mondo sta sempre meglio.

Ma l’italia no, è ormai ultima dell’Europa, più ignorante della maggior parte del resto dell’unione, con gli stipendi più bassi, con la sicurezza e la qualità della vita che precipitano, con la gente che si indebita per arrivare a fine mese.

Nessuno mi osanna per il fatto che dico che gli italiani devono arrendersi ad essere dei poveri. E’ politicamente improduttivo.

E’ stata la casta ad impoverirci, i comunisti e i democristiani uniti nel grande sistema della corruzione, che non è finito per nulla.
Il cattocomunismo ha bisogno di ignoranti e di poveri per mantenere il proprio potere. E ci riesce, se necessario sostituendo gli italiani che eventualmente alzino la testa.

In tutto questo fa eccezione la Venetia, che non solo è la parte più generosa e solidale d’Italia, è anche la più istruita, e l’unica che riesce, nonostante il peso del parassitismo e della stessa Italia, a restare a galla.

Solo qui c’è speranza, perché qui è già iniziata la nascita di un nuovo sistema. E’ il sistema di Autogoverno del Popolo Veneto di cui i giornali e i media parlano sempre più spesso, per preparare la popolazione all’inevitabile: l’Indipendenza della Venetia.

Anche la massoneria ha capito che questo è inevitabile, ed ha già creato dei contromovimenti che tendono a sostituirsi a quella che è stata l’autentica rivoluzione, la fondazione nel 1999 di un governo nazionale del popolo veneto. E’ un diritto di legge internazionale quello dei veneti di avere un loro stato indipendente. Tutto ciò è in analisi in un processo a Venezia, e speriamo che si faccia questo processo, perché l’Italia rifugge dalla questione da 8 anni, essendo certo che abbiamo ragione.
Per altro, a fondamento della causa della Life praticamente c’è un solo libro, il mio, quello che ho scritto quest’anno dopo il lavoro di anni.

Non so e non credo che il caos nel regime italiano dipenda da questo.
Non so se centro-destra e centro-sinistra si siano sfaldate per una questione di implosione del sistema o se per nascondere qualcos’altro e distrarre la gente.

Forse semplicemente la gente così si distrae e non vede l’evidenza della povertà sempre maggiore. E l’anno prossimo, ce lo dicono tutte le fonti, ci sarà molta più inflazione, io prevedo un 12-15%, e gli stipendi resteranno fermi, ossia ne perderemo un altro nel corso dell’anno.

Ancora più povertà. E’ inevitabile che i Veneti tenderanno a non seguire un sistema così indebitato e al collasso.

E d’altra parte, come ha detto Olmert, non c’è bisogno della guerra per conquistare nuovi territori. O farsi un nuovo stato.
Loris Palmerini
www.palmerini.net

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!