Sì ad una Ladinia ed a una Venetia unite

Sì alla creazione di comunità per libera scelta no ai confini imposti per legge

Il Movimento VENETI sostiene il diritto all’autodeterminazione delle comunità ladine e il diritto delle stesse ad arrivare ad una unione che vada oltre ai confini provinciali, regionali e degli stati.

Le comunità di Colle Santa Lucia, Cortina e Livinallongo del Col di Lana hanno espresso forte e chiaro con il referendum di ottobre la precisa volontà di aggregarsi alle comunità Ladine che si trovano al di là del confine regionale.

Così come i Ladini, anche il Popolo veneto si trova diviso da confini regionali e statali arbitrari imposti con la violenza e con le guerre che nulla hanno a che spartire con la vera volontà delle nostre comunità.

Veneti e Ladini popoli fratelli quindi,destinati a compiere un pezzo di strada assieme per avere più forza verso la costruzione di un percorso politico volto all’autogoverno e alla piena indipendenza.

La creazione dell’Unione Europea ha portato in evidenza le difficoltà e le contraddizioni dei vecchi stati ottocenteschi e sta facendo emergere la volontà dei popoli europei ad aggregarsi non sulla base di vecchie e superate imposizioni ma sul riconoscimento di affinità culturali, storiche e identitarie.

Così come nelle Fiandre, in Scozia, nei Paesi Baschi, in Catalogna e in tanti altri angoli d’europa, anche nel Veneto la consapevolezza della propria identità e la coscienza dei propri diritti politici sta maturando.

La storia fa’ il proprio corso e la direzione è tracciata, per una Europa che sia formata da Popoli e culture e e non da stati e banche.

Per “I VENETI”
coordinatore Treviso-Belluno

Ivan Salvador

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!