La nuova (?) e morbidosa linea politica del PNE e lo strappo di Jesolo verso l’indipendenza

Crediamo utile per tutti pubblicare la mozione approvata dall’assemblea del PNE domenica scorsa, che segna la nuova (?) linea politica del partito. Per ora non anticipiamo commenti, anche perché ci sembra ci sia poco da commentare.

Di seguito a tale mozione, riportiamo anche un comunicato congiunto della sezione jesolana del PNE e del Partito della Serenissima, decisamente e con nostro grande piacere indipendentista

 —

MOZIONE PNE del 27.01.2008 

Si è tenuta ieri 27 gennaio 2008 a Treviso, presso l’Hotel Maggior Consiglio, l’Assemblea Generale di Progetto Nordest.
Gli oltre 300 delegati hanno eletto 5 nuovi componenti del Direttivo Generale:

CAVALETTO REMO (TV)
GIACON LUIGI (PD)
MOCELLIN STEFANO (VI)
MOROSIN ALESSIO (VE)
SINICO ARMANDO (VR)

Hanno ricevuto molti applausi e molto consenso, oltre che agli interventi del Segretario Politico Mariangelo Foggiato, del Consigliere Regionale Diego Cancian e il Presidente dei Soci Fondatori Thomas Panto i numerosi interventi tematici di grande qualità e spessore enunciati dai delegati.

L’assemblea ha approvato alla quasi unanimità la seguente Mozione unitaria:

Progetto Nordest auspica il superamento del concetto di stato nazionale verso un’Europa strutturata in macro regioni omogenee. Persegue a tal fine l’autonomia del Veneto e la aggregazione con il Friuli Venezia Giulia ed il Trentino Alto Adige in una unica macro regione europea del Nordest.

Progetto Nordest considera irrinunciabile la propria identità; ribadisce la sua autonomia e libertà e si dichiara pertanto non soggetto a fusioni, assorbimenti o alleanze sistematiche e irreversibili.

PNE si propone quale leale punto di riferimento e di aggregazione per tutti i movimenti o gruppi autonomisti presenti nel territorio Veneto e del Nordest.

Perdurando gli attuali sistemi elettorali, per il raggiungimento del fine dell’autonomia istituzionale e fiscale del nostro territorio e per la costruzione della macro regione del Nordest.
PNE può ammettere il mezzo della coalizione elettorale, che garantisce la nostra identità ed è linitata ne Il ‘ obbiettivo e nel tempo, solo sulla base e a irrinunciabile condizione di precisi impegni certi, documentabili, misurabili e verificabili per provvedimenti che vadano in questa direzione. Il rispetto e la realizzazione dei provvedimenti concreti concordati, periodicamente verificati, è l’elemento essenziale per la permanenza di Progetto Nordest in qualsiasi tipo di eventuale coalizione elettorale. Il venir meno di questi impegni in qualsiasi momento comporta l’immediata denuncia di qualsivoglia accordo e l’uscita immediata di PNE da qualunque coalizione.

Il Direttivo Generale, organo plurale statutario e rappresentativo del movimento, si fa carico ed è garante della corretta iniziativa e della gestione di qualsiasi azione elettorale attenendosi agli indirizzi di cui sopra e nel rispetto dello Statuto.

Il Direttivo Generale inoltre, quale organo di governo democratico del movimento, si impegna a valutare nelle prime sedute utili le tesi e le proposte emerse nel corso dell’assemblea odierna e se. del caso deliberare in merito alle stesse.

Progetto Nordest ribadisce la propria natura di movimento democratico plurale, dotato di organi legittimamente eletti, di statuto e regole che garantiscono ai propri associati la piena partecipazione, la collegialità e la trasparenza.
IL SEGRETARIO POLITICO
Mariangelo Foggiato

—-

Comunicato congiunto delle segreterie del Partito della Serenissima e di Progetto Nordest sez di Jesolo

Il 15 febbraio presso il kursaal di P.zza Brescia alle ore 21.00 ,
ci sarà la presentazione ufficiale del Referendum per l’Autodeterminazione della città di Jesolo, nella quale verranno comunicati a tutti i cittadini jesolani i tempi e le modalità per l’indizione dello stesso. Il Progetto ideato e perseguito con tenacia e caparbietà dal Partito della Serenissima, ha trovato in Progetto Nordest di Jesolo un deciso e determinato partner che sicuramente sarà di esempio per l’adesione di altri movimenti politici che abbiano realmente a cuore le sorti del Veneto.
Il Referendum costituirà il primo passo nella direzione del raggiungimento dell’Indipendenza del Veneto seguendo un percorso costituzionale nel rispetto della Legge Italiana stessa.
Tutti i cittadini sono caldamente invitati.
Segretario del Partito della Serenissima : Roberto Cella
Segretario di Progetto Nordest : Loretta Santin

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!