Bollettino dal fronte numero uno

La politica italiana è marcia. La politica italiana è una malattia inguaribile che prende tutta la penisola. Tutta. Niente e nessuno è escluso. I virus patogeni si chiamano partiti politici italiani. Partiti di massa, dai bilanci occulti. Ogni voto che prendono si pappano soldi. Si fanno le leggi. Quando queste vanno contro di loro, o contro i loro amici, si cambiano le leggi. Quando non c’è più niente da fare si votano l’indulto. Chiedono i tuoi voti ad avallo di liste bloccate scelte da 10 persone. Si sono autonominati. Se vai a votare alle politiche, firmi una cambiale in bianco. Se vai a votare alle politiche bruci per sempre il futuro tuo e dei tuoi figli. Gli dai ragione. C’è un solo modo per fotterli. Noi veneti abbiamo qualche possibilità in più rispetto ai napoletani, rispetto ai siciliani, rispetto ai toscani. Abbiamo ancora qualche soldo che non ci è stato rubato dalla casta. Abbiamo ancora qualche grammo di speranza per il nostro senso civico, almeno per quello che ci è rimasto ancora. Creiamo le liste del Partito Nazionale Veneto alle prossime comunali. Autocandidati nelle liste del PNV. Sono liste aperte, costruite dal basso. Ci sono solo persone per bene, che amano la propria città. Facciamo come fanno i sudtirolesi che si votano la Südtiroler Volkspartei, facciamo come fanno i bavaresi che si votano la Christlich-Soziale Union, facciamo come gli scozzesi che si votano lo Scottish National Party.

Naltri votemo el Partito Nasional Veneto. E lo costruimo insieme, dal baso.

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!