Il PNV non regge il sacco alla casta italiana. MI NO VOTO alle politiche, liste PNV alle comunali

Download comunicato

La formazione della nuova classe dirigente indipendentista parte dal territorio, oggi l’elezione nel parlamento italiano è dannosa per la Causa Veneta.
_____________________

Treviso, lì 8 febbraio 2008

La posizione politica ufficiale del Partito Nazionale Veneto sarà ufficializzata a breve attraverso il primo Congresso Costituente.
Si anticipa fin d’ora che, con ogni probabilità, il Partito Nazionale Veneto non parteciperà alle elezioni politiche italiane e darà indicazione a tutti i veneti di non votare alle elezioni politiche per non legittimare la classe politica italiana responsabile dell’attuale sfascio. Tale classe politica si è blindata nella cittadella del potere costituita dal parlamento e dalle istituzioni centrali italiane, protette dai fossati inviolabili dell’interesse personale, infestati dai coccodrilli dei privilegi della casta famelica e difesa dai torrioni invalicabili delle leggi elettorali bizantine e anticostituzionali e di un sistema politico-giudiziario basato unicamente sul saccheggio delle risorse dei sudditi e in particolare dei sudditi veneti, cui è negato, tra gli altri:

  • il diritto all’autogoverno,
  • il diritto all’autodeterminazione,
  • il diritto a parlare ed insegnare la propria lingua,
  • il diritto a conoscere la propria cultura e storia millenarie,
  • il diritto a godere dei meritati frutti del proprio duro lavoro,
  • il diritto ad avere giudici veneti,
  • il diritto a non essere controllati in modo coloniale da prefetti non veneti,
  • il diritto a vivere sicuri nelle proprie case,
  • il diritto a non vedere le proprie terre invase da criminali

Il Partito Nazionale Veneto parteciperà invece alle elezioni comunali con proprie liste a supporto di una politica per l’indipendenza veneta a difesa dell’identità veneta e dell’interesse nazionale veneto, che riparta dal territorio, iniziando la ricostruzione della sovranità veneta dalle proprie fondamenta.
Questo è solo il primo passo verso la costruzione della classe dirigente nazionale veneta, che chiederà il mandato ai veneti per l’indizione del referendum per l’indipendenza alle prossime elezioni regionali del 2010 e che difenderà a livello internazionale i nostri diritti violati attraverso gli ambasciatori veneti in Europa che saranno eletti nelle elezioni europee del 2009.

Gianluca Busato
Comitato per la fondazione del
Partito Nazionale Veneto
Web: www.pnveneto.org
E-mail: info@pnveneto.org

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!