Patrik Riondato (“Veneti”): “Non può esistere un buon governo italiano per i Veneti”

http://www.iveneti.org/independensa/index.php?option=com_content&task=view&id=75&Itemid=1 

I pesanti attacchi dell’Economist ad un possibile prossimo governo Berlusconi sono più che condivisibili. Dopo la tragedia del governo Prodi il prossimo governo sarà un altro disastro per la repubblica italiana ma soprattutto per i veneti.

Venezia, 31 gennaio 2008

 Ha perfettamente ragione il senatore a vita della Repubblica italiana Giulio Andreotti. Ogni governo italiano si è dimostrato peggiore del  precedente.

Dopo cinque anni di governo Berlusconi che, come ricorda giustamente l’Economist domani in edicola, ha sprecato l’occasione di riformare stato in senso federale e ha usato il tempo a disposizione per fare leggi tagliate su misure per difendere se stesso e suoi accoliti dalle inchieste giudiziarie, ci siamo sorbiti un paio d’anni di governo Prodi, con  un inasprimento ingiustificato della pressione fiscale, un decadimento della qualità della vita e della sicurezza dei cittadini che, specie in Veneto, non aveva precedenti.

Il prossimo governo, quale che sia il colore politico che lo caratterizzerà, sarà un pessimo governo per il Popolo veneto, perché non solo non saprà o vorrà attuare la benché minima riforma in senso federale ma molto probabilmente chiuderà ancora di più in una morsa l’economia veneta per ricavare le risorse necessarie a chiudere le continue falle del bilancio pubblico dello stato italiano.

Anche il prossimo governo, che abbia a capo Marini o altri, non sarà rappresentativo della nostra gente veneta e non sarà il NOSTRO governo, bensì il governo di uno stato a noi sempre più distante e avverso.

Per “I VENETI”
Presidente: Patrik Riondato

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!