Il PNV rimanda il proprio esordio e non parteciperà alle elezioni amministrative del 14 aprile (fuori legge per decisione unanime della classe politica italiana). La prossima tappa è il primo Congresso Costituente del PNV

Download comunicato

Il Partito Nazionale Veneto decide di non correre alle elezioni comunali. Troppo affollamento per Cà Sugana e troppo poco tempo per comunicare il nostro messaggio indipendentista.

_____________________

Treviso, 15 marzo 2008

Il PNV comunica la propria decisione di non partecipare alle elezioni comunali di Treviso. Le motivazioni sono da ricercarsi nell’eccessivo affollamento di candidati sindaci e di liste in lizza per Cà Sugana. A ciò si accompagna un tempo eccessivamente ridotto per poter ragionevolmente organizzare una campagna elettorale di successo, per quanto il messaggio indipendentista sia oggi l’unica alternativa politica che permetta ai veneti di sperare in un futuro di dignità.

Tra l’altro il tempo a disposizione è stato ulteriormente ridotto rispetto alla pianificazione in essere da parte del PNV, a causa di un decreto governativo che ha anticipato di uno-due mesi la data delle elezioni rispetto a quanto prevedevano i termini di legge. Risulta inoltre significativo del malcostume giuridico italico l’aver approvato un decreto legge che scadrà di validità nella notte tra il 13 e il 14 di aprile.
Paradossalmente chi si recherà alle urne lunedì 14 aprile per votare alle elezioni amministrative potrebbe anche correre il rischio di vedersi partecipe di un atto illegale, per quanto avallato de facto da tutte le forze politiche presenti in parlamento e firmato dal capo dello stato!
Tradotto significa che tutti i politici e le istituzioni si sono preventivamente accordati per fare un atto fuori legge. Da naltri se dixe “can no magna can”.

Una nota di biasimo verso gli organi di informazione anti-veneti che in questi giorni hanno notevolmente oscurato la nostra pre-campagna elettorale, con particolare accanimento da parte de IL GAZZETTINO che ha volutamente e totalmente ignorato ogni nostra iniziativa. Al loro direttore vanno le nostre formali proteste per un pessimo servizio di informazione ai propri lettori.

Il Partito Nazionale Veneto ora preparerà il primo Congresso costituente e le prossime elezioni amministrative e europee del 2009, tappa intermedia di avvicinamento alle elezioni regionali del 2010, prevedendo il consueto voltafaccia post-elezioni del governatore del Veneto Galan. Nel caso questi optasse invece per un posto al sole presso la casta romana con i suoi amici forza-leghisti italiani, il PNV ha oggi in ogni caso rodato la macchina elettorale per essere pronto per le elezioni anticipate nell’autunno 2008.

Gianluca Busato
Partito Nazionale Veneto
Web: www.pnveneto.org
E-mail: info@pnveneto.org

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!