Non sarà mica che l’indipendenza ci farà perdere l’influenza che abbiamo essendo parte dell’Italia?

http://www.pnveneto.org/index.php/programma/16-i-fatti/168-la-venetia-in-europa-e-nel-mondo/1684-non-sara-mica-che-l%E2%80%99indipendenza-ci-fara-perdere-l%E2%80%99influenza-che-abbiamo-essendo-parte-dell%E2%80%99italia/

Questa tesi richiede che l’Italia al momento utilizzi la sua influenza per aiutare la Venetia. Molti allevatori, agricoltori e imprenditori veneti la pensano in altro modo.
Solo con l’indipendenza i veneti eleggeranno i propri rappresentanti per portare in Europa le priorità venete. Proviamo a paragonare l’influenza di un piccolo paese dell’Unione Europea, che può essere notevole, con la completa assenza di rappresentanza veneta nelle istituzioni europee chiave.
Gli enormi problemi degli allevatori e agricoltori veneti sono solo un esempio del fallimento italiano nella rappresentazione dei loro interessi in sede europea.
Roderick Pace dell’Università di Malta ha messo in luce i vantaggi delle piccole nazioni indipendenti nella UE: “Malta ha utilizzato la sua piccola dimensione per avantaggiarsi nel negoziare il proprio ingresso in UE. I piccoli stati hanno la tendenza ad una maggiore flessibilità e possono quindi adottare le proprie posizioni negoziali in modo più semplice. Allo stesso tempo tale flessibilità è spesso rafforzata da e collegata al fatto che essi dimostrano maggiore coesione sociale o unione in ambito domestico rispetto ai paesi più grandi”.

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!