Alitalia, i nodi vengono al pettine

Sembra che la UE procederà contro l’Italia per l’aiuto di stato ad Alitalia (che intanto colleziona uno stupendo -25.9 % di passeggeri ad aprile 2009 rispetto ad aprile 2008). La notizia della bocciatura europea è da confermare, ma in ogni caso anticipa le difficoltà della situazione reale.

Difficoltà che sono solo nella fase iniziale.

Ne vedremo delle belle, tanto che un esecutivo con una maggioranza schiacciante non riesce a trovare la quadra e si rifugia nei facili richiami alla demagogia populista. Tanto che oggi il governo ha traballato ancora, grazie ad altri 100 deputati assenteisti: come diceva un anonimo venesian ieri su questo sito, Brunetta li licenzierà? Oppure è troppo impegnato a rialzare le stime delle manovra governative (oggi ha annunciato un + 6 miliardi in 3 anni per la manovra correttiva strutturale, arrivando a 36 miliardi di euro per il 2009-2011…) per far quadrare la coperta corta dei conti pubblici.

Ma tanto stasera continuerà la bega televisiva Napolitano (bel capo di stato imparziale…) e la Lega di governo e di assalto sulla paternità etniche delle montagne di immondizie tossiche napoletane, che intanto arrichiscono i tedeschi.

Cronache quotidiane di tristezze di uno stato che speriamo sia alla conclusione dei propri giorni, quantomeno per il furto di sovranità veneta.

Wento

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!