Gli Enti Locali Veneti abusano di strumenti finanziari derivati

Gli Enti Locali Veneti abusano di strumenti finanziari derivati

Gli Enti Locali Veneti abusano di strumenti finanziari derivati

La pessima abitudine degli amministratori locali di affidarsi a strumenti che generano facili rendite finanziarie immediate espongono i cittadini al rischio di gravi dissesti finanziari e gravi rischi di credito. I cittadini veneti devono sapere se il proprio Comune, o la propria provincia stanno operando in modo avventato.
Una recente trasmissione di Report, ad esempio, ha reso noto che i comuni di Venezia, Camposampiero, Cittadella, Conegliano, Verona, Udine e molti altri ancora in Venetia hanno fatto uso e stanno ancora facendo uso di strumenti derivati, esponendo i propri cittadini a gravissimi scenari di dissesto finanziario ed altissimi rischi di credito delle proprie comunità.
La notizia ha destato un grande allarme tra i cittadini e il fatto è assolutamente indicativo del tragico grado di impreparazione dell’attuale classe dirigente anche in Veneto che sembra aver contratto un inguaribile virus di mala-amministrazione italica.
Le amministrazioni comunali, provinciali e regionale del Veneto e di tutti i territori della Venetia dovrebbero comunicare al più presto e pubblicamente ai propri cittadini se hanno contratto finanziamenti altamente rischiosi e più adatti a giochi d’azzardo che alla sana amministrazione della cosa pubblica.
Fondi di ammortamento con titoli azionari e derivati di credito altamente volatili, come negli ultimi tempi è emerso con gran clamore e conseguenze ben note a tutti, quali CDS (credit default swap), CDO (obbligazioni di debito collateralizzato), sinking funds e altre diavolerie finanziarie altamente rischiose e che espongono gravemente i nostri enti locali, spesso nell’incoscienza di assessori al bilancio e amministratori pubblici improvvisati che pensavano di ottenere l’oro dalla carta straccia.
Ecco un’ulteriore ragione – se mai ve ne fosse stato esigenza – che indica come sia impossibile per un cittadino di buon senso continuare a dare la fiducia a chi tutt’ora continua a tacere una gravissima situazione di mala gestione diffusa anche nel nostro Veneto che ha perso la propria capacità di gestione virtuosa del bene comune.

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!