Le feste tricolori dividono i Veneti e creano razzismo: aboliamole!

E’ inutile, per quanto i ministri italiani NON VENETI obblighino i Veneti a voler rispettare le loro feste inutili e noiose, i Veneti proprio non le sentono proprie queste feste.
Risulta ancora più scandaloso poi che pseudo-rappresentanti di noi Veneti, eletti con l’inganno delle segreterie di partito, quale quell’Ascierto, che veneto non è (basta vedere la mappa con l’origine del suo cognome sotto riportata), vengano qui a comandarci e a fare gli sbruffoncelli di stato contro i bravi lavoratori veneti sia pubblici sia privati.
Ma questo Ascierto, che parla una lingua a noi incomprensibile, paracadutato in Veneto da chissà dove, visto che si vanta di avere ottime relazioni con le forze dell’ordine venete, che vada loro a spiegare invece perché non vengono pagati gli straordinari di polizia e carabinieri, mentre vengono regalati, con l’approvazione della lega nord, 1.300 miliardi di lire a Catania e Roma????
indipendenza xe educazione

Ma vergognatevi voi e le vostre feste che dimostrano una volta di più di dividere il Popolo Veneto e di non significarci alcunché se non la vostra boria di foresti che vengono qui in Veneto a comandarci a casa nostra.
Ritornatevene al vostro paesello, oppure cominciate a lavorare in silenzio, restandovene educatamente al vostro posto e rispettando le nostre tradizioni venete di tolleranza e buon senso civico, abbandonando ogni forma di arroganza!

Gianluca Busato
segretario PNV
ascierto: da dove viene

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts