Ecco perché votare PNV, il Partito Nasional Veneto


Alle prossime elezioni provinciali di Padova e Venezia fai un passo deciso verso l’indipendenza

Il prossimo 6 e 7 giugno 2009, nelle elezioni provinciali di Padova e Venezia, potrai finalmente fare una scelta nel nome dell’indipendenza veneta.
Infatti, per la prima e storica volta, sulla scheda elettorale, sia a Padova sia a Venezia, c’è il simbolo del PNV, il Partito Nasional Veneto che riporta su di sè con orgoglio la scritta INDEPENDENSA, oltre al simbolo marciano del leon in moeca e la foglia di tiglio, sin dall’antichità albero sacro per i Veneti e che rappresenta simbolicamente il Popolo Veneto. Pensate che tracce di insediamenti venetici, confermate da reperti archeologici, risalgono al X secolo avanti Cristo, ossia a 3000 anni fa. Noi Popolo Veneto abbiamo almeno 3000 anni di storia! La Serenissima è sorta nel IX secolo dopo Cristo e ha durato 1000 anni.
Troverai il simbolo elettorale del PNV, per una strana coincidenza, alla fine della scheda elettorale sia a Padova sia a Venezia. Potrai pertanto scorrere il lungo elenco dei partiti italiani che lo precederanno e quindi, dopo un simile triste spettacolo, potrai tirare un sospiro di sollievo e fare una croce che ti avvicinerà a un futuro di libertà.
Mentre scriviamo, le cifre impressionanti della crisi in corso suonano un campanello di allarme per tutti noi, proprio ieri per la terza volta in pochi giorni i giornali hanno riportato la notizia che un altro veneto ha preferito togliersi la vita piuttosto che licenziare i propri dipendenti e collaboratori.
Il PNV ritiene che i Veneti si meritino di meglio e la nostra indipendenza è l’unico modo concreto in cui poter dare realtà alle nostre aspirazioni per un futuro di dignità, di libertà, di felicità.
Il PNV è nato proprio per riempire l’enorme vuoto politico presente in Veneto, occupato da partiti italiani non più credibili e indegni della nostra fiducia.
Sembra infatti paradossale che, proprio nel momento in cui tutti i partiti declinano in chiave veneta i propri programmi, ciò appaia sempre più uno sforzo vano di dare interpretazione al reale desiderio di libertà dei veneti.
Ecco perché è di fondamentale importanza oggi votare il PNV, il nuovo partito indipendentista veneto. Un partito che si pone come obiettivo di indire un referendum per l’indipendenza del Veneto, un partito di difesa dell’interesse nazionale veneto, ormai messo sempre più in pericolo da un’Italia in grave crisi sistemica, che, come ogni entità parassita, ha l’esigenza di divorare le nostre risorse e la nostra identità per poter continuare artificialmente la propria esistenza nel malaffare.
Oggi è evidente alla gran parte dei veneti che così non si può più continuare, che questo andazzo ha le gambe corte e che sta distruggendo velocemente quanto abbiamo saputo costruire in decenni di duro lavoro. È nostro compito ora trasformare questo grave rischio in una stupenda opportunità.
L’opportunità possiamo coglierla, nelle elezioni provinciali di Padova e Venezia, solo votando il PNV, il Partito Nasional Veneto, rendendolo la forza politica di riferimento in Veneto. Così facendo metteremo una pietra miliare per ottenere l’anno venturo, nelle elezioni regionali, il mandato dai veneti per indire il referendum per l’indipendenza.

Il 6 e 7 giugno, alle elezioni provinciali di Padova e Venezia, vota per l’indipendenza, vota per la libertà, vota Pnv!

Gianluca Busato
Segretario PNV

Il modo migliore per far votare il PNV è comunicare i vantaggi dell’indipendenza, che da soli renderanno coscienti i veneti di quanto a portata di mano sia la libertà.
Prima basta sognarla, quindi volerla.

Indipendenza è …
giustizia snella e veloce – libertà – meritocrazia – felicità – senso civico – stato leggero – poche tasse raccolte e gestite localmente – controllo delle frontiere – sicurezza – pensioni sicure – libertà di pensiero e di espressione – libertà economica – ospedali curati e responsabilizzati – stato sociale proporzionale all’economia veneta e non pari all’assistenzialismo italiano – aumento dei commerci – rinascimento culturale – poche leggi essenziali e certe – rappresentanti veneti nel mondo – banche controllate e oneste – stipendi più alti – scuole più sane ed efficienti – informazione libera e garantita – sana ed etica gestione dello stato – futuro di speranza per i giovani – ambiente tutelato e valorizzato – nessun potere ai partiti e ai sindacati corrotti – capacità e velocità di decisione – riscoprire la nostra storia millenaria – dimensione di stato perfetta per la globalizzazione – tutela della pace – politica energetica ecosostenibile – risparmio energetico – una nuova classe dirigente veneta !

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts