Manifestazione a difesa dell’identità veneta

Reagiamo all’intolleranza dei fascisti italiani

laMiaBandiera

A seguito dei fatti avvenuti venerdì scorso con l’attacco squadrista contro la manifestazione di carattere storico indetta dal Comitato delle Pasque veronesi organizzata in ricordo dei patrioti veronesi morti nelle insurrezioni anti napoleoniche portato avanti da membri della giunta e del consiglio comunale di Verona, i veronesi hanno deciso di reagire e di scendere in piazza a difesa dell’identità veneta e per denunciare il comportamento intollerante di parte di persone che scandalosamente hanno incarichi di governo nell’amministrazione cittadina.

È indetta per sabato 27 Giugno alle ore 17.30 davanti al municipio di Verona una manifestazione trasversale aperta a tutti i partiti e a tutte le associazioni che come noi ritengono che a Verona si sia passato ogni limite e che sia ora di far chiarezza all’interno della giunta di Verona per capire se e con quale peso politico siedono forze di chiara matrice fascista.

La manifestazione è promossa da Partito Nasional Veneto, Movimento Veneti e Partito Autonomista Bellunese ed è aperta al contributo delle forze politiche venete che ne condividono i contenuti e che si identificano con i nostri ideali.
Non si tratta di una manifestazione pregiudizialmente contro l’amministrazione della città e anzi siamo convinti che la parte maggioritaria delle forze di governo veronesi e soprattutto dei loro elettori non hanno affatto gradito vedere interrotta una Messa pubblica autorizzata dal Comune da parte di quattro esaltati in camicia nera che siedono nei banchi del consiglio comunale: per questo alla manifestazione abbiamo invitato il sindaco di Verona Flavio Tosi, con tutta la sua squadra di governo.

Il sindaco di Verona, che alcuni indicano come candidato in pectore alle prossime elezioni regionali, deve chiarire da che parte è schierato: se con chi difende il veneto e l’identità veneta e a tutela dei valori democratici, o se con i nostalgici del partito fascista della destra nazionalista italiana.

Difendere la nostra gloriosa bandiera significa difendere ciò che siamo, voler bene a noi stessi e riconoscerci nella nostra identità nazionale veneta, vuol dire amare e rispettare la nostra storia e cultura, equivale a tenere alto l’onore e la speranza per il nostro futuro.

Futuro che ogni giorno che passa è sempre più messo a rischio e negato da uno stato coloniale e privo di qualsivoglia dignità e significato storico da essere costretto a difendere i colonialisti e guerrafondai francesi, guidati da quell’Adolfo Hitler ante-litteram che rispondeva al nome di Napoleone Bonaparte.

Diamo dimostrazione di compattezza con una manifestazione bipartisan che unisca tutte le forze politiche venete che pongono il gonfalone di San Marco al di sopra di qualsiasi simbolo coloniale. Veneti, uniamoci contro l’aggressione italiana di Verona!

Nessuno tocchi la nostra bandiera! Viva l’indipendenza Veneta! Viva San Marco!

Paolo Bampo (Partito Autonomista Bellunese)
Gianluca Busato (Partito Nasional Veneto)
Patrik Riondato (Movimento Veneti)

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts