Federica Pellegrini “non è veneta, è italiana”

Furio Colombo, un normale razzista italiano

federica-pellegriniGià, tutto in nome di un nazionalismo italiano becero e mentecatto. Tutto, sì, anche la negazione della realtà. Quel Furio Colombo, Furio di nome e di fatto, che ha tranquillamente affermato che la nostra Federica Pellegrini “non è veneta, è italiana” ha dato dimostrazione di odio razziale nei confronti di tutti noi Veneti. Questa è l’ennesima dimostrazione italiana di odio anti-veneto, tra l’altro, se mai ce ne fosse stato di bisogno.
Cosa non si fa per un trikolore sempre più stinto e odiato? Anche affermare che Federica, nata e vissuta a Spinea, in provincia di Venezia, non sia Veneta.
Perché non dovrebbe essere Veneta, caro ex direttore de l’Unità, giornale di partito che ci costa 36 centesimi per ogni copia venduta di nostri soldi rubati e divorati nel nome del finanziamento pubblico ai fogliacci di partito?
Cosa impedisce a noi Veneti di gioire per i successi dei nostri atleti? Forse il fatto che sono costretti ad allenarsi nei centri delle federazioni sportive italiane, mantenute ovviamente sempre con i nostri soldi?
Dovremo forse anche nel nuoto, così come nel rugby, fondare la nostra federazione veneta indipendente da quella italiana per non sentire più un Furio Colombo qualsiasi negare la nostra identità?
Si vergogni, caro il nostro mantenuto. Il suo razzismo lo rispediamo al mittente, tenetevelo pure in casa italia.
Federica Pellegrini è veneta, venetissima. Si metta pure l’anima in pace.

Ufficio Sportivo PNV

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.