LA FESTA DEI VENETI NON E’ LA FESTA DELLA LEGA

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

LA FESTA DEI VENETI NON E’ LA FESTA DELLA LEGA

raixe-veneteLa Festa dei Veneti giunge quest’anno alla sesta edizione: un Evento identitario e culturale organizzato e promosso dall’Associazione Veneto Nostro in collaborazione con il CAV Coordinamento Associazioni Venete.

E’ una Festa dedicata esclusivamente alla Cultura veneta in tutte le sue forme, dalla musica ai prodotti tipici, dalle rievocazioni storiche all’associazionismo.

Fin dal primo anno la Festa dei Veneti si è caratterizzata dalla assoluta distanza da qualsiasi partito o connotazione politica, dimostrando di saper unire persone di qualsiasi estrazione e ideologia attorno ad una cultura che è patrimonio di tutto il popolo veneto; cosa ribadita anche ieri in occasione della conferenza stampa.

Apprendiamo oggi che, nell’edizione odierna in prima pagina, il quotidiano “il Gazzettino” apostrofa la Festa dei Veneti come “Festa della Lega”. La cosa non solo ci stupisce ma va esattamente contro lo spirito di trasversalità e distanza dalla politica che da sempre contraddistingue l’Evento.
E’ un titolo fuorviante che non solo rischia di screditare la Festa e lo spirito apolitico che la anima, ma rischia di essere un attacco ad una identità veneta che, anche attraverso eventi come la Festa dei Veneti, sta diventando sempre più forte e sentita fra la gente.

Con la presente l’Associazione Veneto Nostro – Raixe Venete intende prendere fermamente le distanze dall’articolo de “il Gazzettino” e da qualsiasi volontà, più o meno in cattiva fede, di politicizzare la Festa dei Veneti, che nulla – ribadiamo – ha da spartire con partiti e ideologie.

La cultura è patrimonio di tutti e sarebbe assurdo, oltre che stupido, sfruttare e usare questo tema per sostenere qualche schieramento politico.

La Festa dei Veneti, Raixe Venete, l’Inno Nazionale Veneto e in generale tutte le attività culturali da noi promosse sono patrimonio di tutto un popolo, organizzate con l’unico scopo di recuperare la nostra memoria storica cancellata da una censura pressoché totale, facendo tornare i veneti coscienti ed amanti della loro identità e dei loro diritti in quanto Popolo, primo fra tutti il diritto all’autodeterminazione per poter vivere da protagonisti attivi il loro Futuro.

Chiediamo dunque con la presente una rettifica URGENTE al quotidiano “il Gazzettino”, chiedendo la pubblicazione del presente comunicato con la stessa visibilità in prima pagina data all’intervento odierno.
Se questo non avvenisse, ci troveremo costretti a tutelare la nostra immagine di Associazione Culturale apartitica e in particolare la “Festa dei Veneti” con ogni mezzo e nelle opportune sedi.

Per l’Associazione Veneto Nostro – Raixe Venete

Il Presidente
Davide Guiotto

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts