Archive for month: Ottobre, 2009

Congresso del PNV: si va alle elezioni regionali, per l’indipendenza del Veneto

Tweetgovernment,politics news,politics news,politicsLodovico Pizzati…

Read more

GLI EDREDONI

Racconto di Nerio de Carlo

OCHEAnche i paesaggi si possono leggere. Non faceva eccezione il nostro villaggio, in parte denominato “luogo delle acque basse”. Si comprendono così una natura troppo estrema per essere contraddetta, una banderuola sul campanile che occupa da sempre un posto tra due venti contrari e prati che si coagulano di passeri, anime bambine vestite di piume: un paesaggio plurale smaltato qua e là di rossi papaveri.
In una notte con una luna da sabato sera accadde qualcosa di inaspettato. Un consistente gruppo di grossi uccelli palmipedi si era stabilito vicino al ponte quasi al livello del lento fiume. Si trattava di edredoni o “anatre dal piumino”, note anche come “oche del Campidoglio”.
I nuovi arrivati, dopo aver attentamente studiato la composita comunità locale di uccelli acquatici dotati di carena dello sterno ridotta e zampe corte a dita unite da membrana lobata o intera, cominciarono a saggiare le varie vocazioni disponibili alla subalternità. Presto emersero le loro intenzioni e la tendenza a vivere a spese degli ospitanti. In altre parole progettavano assoggettare e colonizzare tutte le specie di palmipedi del paese in attesa di nuove opportunità anche presso i “galliformi”. Non passava giorno senza prepotenze e perfino aggressioni fisiche. Read more

Read more

Congreso PNV: come far la delega

Tweetgovernment,politics news,politics news,politicsPar delegar n’altro…

Read more

Sudditi d’Europa

guinessVenerdi 2 Ottobre 2009, in Irlanda si vota per la seconda volta il Trattato di Lisbona, quel documento enorme ed illeggibile che andrebbe a costituire la futura Unione Europea in modo più intimo. Sarà l’apoteosi del centralismo alla massima potenza, una (mala)copia di quello che sono oggi gli Stati Uniti d’America. Tra le varie cose che il trattato prevede vi è anche la facoltà di una imposizione fiscale diretta da parte della EU, insomma nuove tasse, oltre al maggiore potere dei burocrati che finalmente potranno estendere il loro potere oltre la curvatura delle banane, il diametro dei piselli e il colore dei taxi. Non è naturalmente questione di essere contro l’Europa, ma il punto è quale Europa. Nessuno mette in discussione gli innegabili vantaggi del mercato unico, della libera circolazione, fin anche alla moneta unica (che se ne dica contro di essa). Giusto stasera discutevo con un operatore finanziario che dal punto di vista del mercato, la EU è molto più unita di quello che sono gli USA, con notevoli vantaggi per i consumatori (meno costi e più garanzie dirette) e dei produttori-venditori, con ovvie ricadute virtuose sull’occupazione. Read more

Read more

CANDIDATURE A PRESIDENTE

Tweetgovernment,politics news,politics news,politicsDemo nota dele…

Read more

Ξεπεράσει & Preseči

Tweetgovernment,politics news,politics news,politicsOvvero le traduzioni…

Read more

NEWSFLASH: FMI conferma sorpaso Greco e prevede sorpaso Sloveno

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics El Fondo Monetario…

Read more