Perdere la testa

Stacchiamogli la spina, elettorale

spinaDi solito capita quando ci si innamora. La sensazione è bellissima, in tal caso. Meno piacevole è però perdere la testa sotto l’effetto della paura, parliamo pure di panico.

La classe dirigente italiana ha fallito il proprio compito. Sono tutti colpevoli.

Quando si parla di un debito pubblico che ha superato il 120% del PIL bisogna dire con forza che chi ci ha portato a tale situazione è come minimo un fallito, un buono a nulla. Per non dire peggio.

Il panico è dimostrato dalle reazioni scomposte di tutta la classe politica, ma, sorprendentemente (anche se solo fino ad un certo punto), anche dei giornalisti e di tutti coloro che contribuiscono a fare “opinione” in ITA.

Certo, da un ministro degli interni leghista non ci saremmo aspettati di meglio che interventi di censura sulla rete internet. Loro, i leghisti, del web hanno una paura folle. Sanno bene che è solo dal web che la loro menzogna più che ventennale potrà essere smascherata.

Ma che ad aprire la strada al minculpop del XXI secolo fosse addirittura un Gian Antonio Stella proprio non ce lo saremmo aspettati.

Confondere la rete con uno spazio di libertà a delinquere è una grave menzogna, oppure, ma non è il caso né del ministro padano di ITA né dell’editorialista del corriere, un fatto di ignoranza digitale abissale.

Semplicemente, NON E’ VERO.

Se una persona commette un reato in rete, può essere perseguito come se lo commettesse in una piazza, in un bar, in una casa, o nel parlamento di ITA. Anzi, meglio, dato che in rete tutto è tracciato.

Chi dice queste gravi parole mente sapendo di mentire.

Mente per privarci della libertà.

Reagiamo compatti contro ogni tentativo di privarci del più moderno mezzo di comunicazione, l’unico che ci è rimasto.

Costoro già ci hanno condannato all’arretratezza tecnologica nel mondo moderno (basti pensare che solo il 32% delle famiglie venete ha una connessione ad internet a banda larga) e oggi minacciano di staccare la spina.

La spina dobbiamo staccargliela noi. La spina elettorale.

Votando PNV, votando per un Veneto Stato Indipendente.

Partito Nasional Veneto

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts