Archive for month: marzo, 2010

Il programma del Partito Nasional Veneto

Tweetgovernment,politics news,politics news,politicsUn sogno che diventa…

Read more

Un salto di qualità

L’incontro pubblico di ieri sera a Bovolone ha segnato una tappa del pnv. Se il merito di questo và a chi il pnv lo ha fatto, da chi lo ha pensato e fondato passando per tutti quelli, inclusi coloro che oggi per vari motivi non sono più presenti attivamente ma vi restano con il loro cuore, che lo hanno giorno per giorno costruito avvicinandosi e sostenendolo co le loro idee, con le loro iniziative, le loro capacità, le loro azioni, giorno per giorno fino alla giornata di ieri, un grande merito del successo della serata a Bovolone và certamente a Lucio Chiavegato e a tutta la squadra veronese.

Oltre cento persone ed un gruppo di supporters del candidato governatore Gianluca Panto, in un paese – non me ne vogliano gli abitanti di Bovolone – disperso tra le campagne veronesi, è molto di più di un successo! Presto avremo un video che merita di essere visto.

Read more

Read more

giovedì 4 marzo – Caldiero

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics Incontro aperto…

Read more

Martedì 2 marzo incontro pubblico a Bovolone (VR)

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics Incontro aperto…

Read more

Noi vogliamo l’indipendenza

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics

Read more

TENACIA E QUALITA’

di Gianluca Panto

Ancuò matina verdho a strasa e cosa me cato in prima pazena?
Ca el PDL no se riusesto presentar e carte in Lasio e la Polverini resta a pìe.
Ma come xè posibie? I xè purpio coatro mone a ne vegnaria da dir.

Podopo ghe penso puito, no li xè singani, li xè tajiani.
Veci, straki, burocrati, presapochisti, topi de palaso.

Parafrasando i pitura freska me vedo sto mona ca riva in corte con na serie de documenti vitali pal so partito e pai so eletori, buta xò do carte e dopo va fora a magnarse on panin parkè no gà voia de spetar in coa co staltri rivà prima de elo.
Read more

Read more

Il vero Risorgimento è il nostro

ITA e tutte le sue menzogne

di Paolo L. Bernardini

Mi sono ritrovato recentemente in una trasmissione televisiva, diretta dall’eccellente Maria Luisa Vincenzoni, presso Triveneta – spero vada in onda presto – a parlare di “Veneto e unità di ITA”. Ero circondato da persone anziane, cui va tutto il mio rispetto naturalmente, tutte prese dalla loro funzioni di vestali della Vergine dal Candido Manto ITA – quella che in Riva degli Schiavoni schiaccia ancora la testa al leone in quell’infame monumento, che fonderemo per farci un motore a scoppio – con due significative eccezioni, Ivone Cacciavillani, venetissimo uomo d’alta cultura, eccellente giurista, giornalista e storico di vaglia, ed Ermanno Chasen, presidente della suddetta televisione, uomo di cultura non meno vasta ed aperto (con tutte le cautele) al nuovo e alla visione critica della storia. Ma è incredibile come la favola bella di Napoleone liberatore e Cavour unificatore, sotto l’ombra bonaria dei Savoia — dimenticando tra l’altro che ai Savoia Napoleone fece guerra e per primi, ne invase i territori, e lì mandò anche in esilio a Cagliari – e con il consenso di “tutti gli italiani”, sia diventata parte del DNA di questi professori, direttori di istituti mazziniani, delegati alle celebrazioni garibaldine, etc. etc. Read more

Read more