Archive for month: maggio, 2011

I nuovi (dis)equilibri italici mettono il turbo a Veneto Stato

Diciamolo, francamente. Il berlusconismo è morto e anche la lega, il suo cane da guardia, sembra ferita mortalmente. Si apre da oggi una nuova fase politica incerta, caratterizzata da un enorme vuoto di rappresentanza per il Veneto.

Ora inizia per noi veneti un periodo di opposizione totale al sistema Italia. E per Veneto Stato si apre una prospettiva di crescita notevolissima, che ora dipende solo ed unicamente dalla nostra capacità organizzativa e politica. Read more

Read more

3000 industriali in marcia a Treviso: ieri Guadagnini, domani sarà Vardanega ad entrare in Veneto Stato?

Mentre l’Italia ignora la marcia degli industriali veneti, a Treviso nasce un sentimento nuovo, nel cuore produttivo d’Europa

di Gianluca Panto e Gianluca Busato

Quello di eri a Treviso è stato un evento storico. Non capita tutti i giorni, anzi non è mai successo prima, di vedere quasi tremila imprenditori veneti, uniti nel corteo silenzioso, percorrere a piedi il tratto che unisce lo stadio Monigo, dove si era tenuta l’assemblea generale 2011, con la nuova sede dell’associazione di categoria.

È invece è avvenuta, la marcia silenziosa dei 2900 industriali di Treviso su una popolazione provinciale di 750.000 persone ha avuto luogo.
Una densità tra le più altre d’Europa , un numero rappresentato di dipendenti considerevole, l’8° in tutta Italia, e una capacità contributiva per provincia al terzo posto tra tutte le associazioni provinciali di Confindustria.

Abbiamo partecipato, potremo raccontarlo ai nipotini, ci rendiamo conto di essere stati presenti ad un evento storico su scala mondiale, ci siamo sentiti un pò come se avessimo partecipato al concerto di Woodstock, o alla caduta in diretta del muro di Berlino. Read more

Read more

MARCIA DEGLI INDUSTRIALI DI TREVISO

Oggi Unindustria Treviso organizza una protesta veramente clamorosa ed inedita.

Una marcia “silenziosa” di 2 km per la città per chiedere al governo un piano per lo sviluppo.
Gli Industriali, in migliaia, non i metalmeccanici!

Essendo socio di tale associazione, mi interrogo se questo possa essere a tutela dei miei interessi e di quelli del mio territorio.
Dobbiamo innanzi tutto interrogarci cosa significa – piano per lo sviluppo –. Read more

Read more

Dicevano…

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics“dicevano…

Read more

Talking to Rain Delay

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics While the serbian…

Read more

Italy, ultimo atto

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics Italy, ultimo…

Read more

#eurevolution

Tweetgovernment,politics news,politics news,politicsSe per la #italianrevolution…

Read more

i va in merica

Tweetgovernment,politics news,politics news,politicsQualche settimana…

Read more

Veneto Stato non attende

Critiche contro Veneto Stato, o rabbia per la sconfitta della Lega?

Dopo le elezioni amministrative di Treviso e Rovigo, su Veneto Stato si è concentrata l’attenzione di qualche critica esterna, com’era naturale che avvenisse alla luce di una cifra elettorale che, per quanto raddoppiata rispetto a un anno fa, non è ancora sufficiente a far eleggere propri esponenti all’interno delle istituzioni. Alcuni giornalisti e politologi portano la tesi secondo cui Veneto Stato avrebbe subito un grande freno alle scorse elezioni, a causa, dice qualcuno, di un errore di strategia.

Press News Veneto ha deciso di andare a leggere e vedere cosa dicono alcuni “opinion maker” a proposito del risultato elettorale degli indipendentisti veneti.

Ha iniziato subito il politologo Paolo Feltrin, che ha sentenziato “Male invece Veneto Stato: troppo localista, neutralizzato dalle liste di sfogo contenute nei partiti maggiori”. Per lui tutto sommato il passaggio è d’obbligo, ha pur sempre una carriera da difendere dentro i giornali di regime!

Segue quindi oggi Carlo Melina, che in un articolo attacca direttamente nientepopodimeno che Lodovico Pizzati, segretario di Veneto Stato e responsabile – a suo dire – di una campagna improntata eccessivamente all’attacco contro la lega. Read more

Read more

Nell’equilibrio instabile di un’Italia sull’orlo del burrone, l’unica alternativa è il Veneto Stato indipendente

Tweetgovernment,politics news,politics news,politicsUn’analisi del…

Read more