Per Elena, e per la libertà di Venezia

E lo vedrai, il Veneto tuo fiorire

Libero, come è già nel suo destino

E felice nel segno del Leone

Nel nome di Marco, il suo Padrone

Alto sugli stendardi, non più chino

Davanti a chi lo vuol solo ferire.

Un giorno noi sotto liberi cieli

Ritorneremo alla gloria antica

In una terra dai fulgidi soli

Guardando al mondo, che sarà di ieri

Ora che noi Venezia avremo Amica

Nella Libertà che rinsalda i cuori.

 

Paolo L. Bernardini

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.