Alessia Bellon: “Turismo e nuova città digitale per il rilancio dell’economia trevigiana”

Il candidato sindaco di Indipendenza Veneta: “Solo noi abbiamo risposte concrete per ridare il sorriso a Treviso”

IMG_6561Ieri sera dalla Loggia dei 300 è andata in onda xNews la trasmissione di Antenna Tre Nordest condotta da Domenico Basso e dedicata alle prossime elezioni amministrative di Treviso. Nel corso della serata sono stati raccolti i suggerimenti per la città di Treviso da parte di ospiti importanti del mondo della cultura, dell’economia, del sociale quali, Marco Goldin, Anna Mancini Rizzotti, Massimo Malvestio, Guido Pomini e Carlo Nordio, mentre ad ascoltare in prima fila c’erano i prossimi candidati sindaci di Treviso.

Oggi è intervenuto nel dibattito il candidato sindaco Alessia Bellon.

“Abbiamo assistito alla serata con soddisfazione grazie al livello di qualità assoluta degli interventi, ma anche per la conferma della visione che la nostra lista guidata assicura in modo unico alla nostra città: tutti trovano i problemi, ma solo noi abbiamo individuato le risposte concrete”, ha detto Alessia Bellon.

In anticipo rispetto agli stimoli degli esponenti del mondo della cultura, dell’economia e del sociale di Treviso, Alessia Bellon proprio ieri ha pubblicato il programma che ha inquadrato perfettamente i punti emersi nel corso della trasmissione, dandone nello stesso tempo anche la soluzione e individuando gli strumenti attuativi per realizzarli.

IMG_6565Alessia Bellon ha commentato: “Come ha ben detto Carlo Nordio e come ho scritto nella mia introduzione al programma, si deve ripartire dalla valorizzazione delle eccellenze di Treviso, oggi non valorizzate e per molti aspetti addirittura nascoste. Il nostro programma ha ben illustrato proprio le leve dalle quali ripartire: il turismo come risorsa straordinaria di sviluppo e il rilancio economico di Treviso e innovativi distretti digitali”.

“Per rispondere poi alla sfida posta da Marco Goldin – ha continuato Alessia Bellon –, abbiamo anche inserito tra i nostri obiettivi la realizzazione di un polo museale d’arte moderna contemporanea, concepito nell’area dell’ex-distretto, che, vista la vicinanza all’Università, potrebbe essere un’opera importante d’interconnessione culturale, inserito in un contesto di città delle acque e del verde.”
“Ieri sera c’era però un grande assente, al quale gli ospiti intervenuti non hanno saputo dare una risposta e che è emerso nella parte finale del dibattito. Tutti hanno infatti convenuto che per assicurare a Treviso il raggiungimento degli obiettivi identificati, è necessario un rilancio economico della città. La nostra visione in tal senso è che Treviso non può abdicare a capitale anche dell’ingegno, testimoniata anche storicamente dalla pubblicazione nel 1478 del primo libro di matematica stampato del mondo, l’Arte dell’Abaco. ”.
La capacità di trasformare le situazioni di criticità in straordinarie opportunità sono la ricetta fondamentale del successo, che è stata fatta propria da figure di riferimento assoluto, come Leonardo Del Vecchio, per citare un solo esempio tra i tanti imprenditori veneti cui oggi guardiamo anche per aiutare il processo di rilancio di Treviso.

Alessia Bellon ha quindi concluso: “L’innovazione e lo sviluppo tecnologico sono i catalizzatori fondamentali di un’economia trevigiana che deve tornare ad essere competitiva, forte, libera. In tal senso abbiamo individuato un piano di innovazione industriale che ci permetterà di risolvere alcuni nodi irrisolti che impediscono anche uno sviluppo sociale. Grazie alla nostra visione e all’attuazione che ne daremo sapremo anticipare il ruolo da protagonisti che possiamo e dobbiamo recitare nella odierna società globale dell’informazione.”

Press News Veneto

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.