Lindipendenza.com corregge la notizia su Plebiscito2013.eu e Tosi

Riportiamo la seguente richiesta di rettifica inviata da Gianluca Busato al quotidiano on line lindipendenza.com

QUADRO_01+logo_Pb2013_10x10Caro Direttore,

In riferimento all’articolo a firma ‘Tontolo’ (uno pseudonimo un programma), pubblicato sul vostro sito all’indirizzo http://www.lindipendenza.com/tontolo-plebiscito-tosi/, dobbiamo correggere talune informazioni non corrispondenti al vero.

Comprendiamo benissimo che per motivi che non ci sono noti Plebiscito2013.eu e i volontari per l’indipendenza del Veneto che vi aderiscono non vi stiano simpatici, come il livore gratuito che emerge da tale articolo ben mette in risalto, d’altro canto ciò, pur non facendovi onore, non vi esime dal verificare la fondatezza delle notizie pubblicate sul vostro quotidiano on line. Anche se non siamo avvocati italiani di provincia, abituati a chiedere decine di migliaia di euro di danni agli indipendentisti, il livello della nostra pazienza di fronte alle falsità ha un suo umano limite.

Non dubito pertanto che vorrà pubblicare – con pari evidenza della falsa notizia che avete pubblicato – la smentita del fatto secondo cui Plebiscito2013.eu avrebbe cancellato il sindaco di Verona Flavio Tosi dall’elenco dei testimonial. Può verificare lei stesso la presenza all’indirizzo http://plebiscito2013.eu/portfolio/flavio-tosi/.

Forse l’articolista che si firma Tontolo un po’ lo è di fatto e non è in grado di riconoscere un algoritmo di pubblicazione casuale di 15 testimonial tra tutti quelli che hanno aderito, che riporta alcuni di essi in una colonna a fianco di ogni articolo del nostro sito. Delle due una: o Tontolo è bugiardo oppure egli è un nesciente informatico, tertium non datur.

Siamo certi però che Lei Direttore saprà correggere la falsa notizia che avete pubblicato qualsiasi sia vera tra le due ipotesi citate (il problema è vostro, che vi avvalete di cotanti collaboratori, non nostro).

Con immutata stima, cordialmente.

Treviso, 17 agosto 2013

Gianluca Busato
Portavoce Plebiscito2013.eu

Di seguito pubblichiamo anche la replica del direttore de lindipendenza.com, che ha corretto la notizia data precedentemente

Caro Busato,

ho verificato con Tontolo (ovviamente parliamo di una persona fra quelle che collaborano a creare gli articoli a firma sua) la questione e mi ha confermato che ieri, dopo la segnalazione di alcuni lettori, la testimonianza di Tosi sul vostro sito non appariva per poi ricomparire in seguito. Comunque non intendo qui fare una disquisizione tecnica e prendo atto che probabilmente siamo noi abbastanza imbranati, come tu stesso non hai mancato di sottolineare, al punto da aver preso lucciole per lanterne… Meglio così, anche se avere Flavio Tosi come testimonial della vostra iniziativa, permettimi, serve a qualificare la confusione che state inducendo in molti indipendentisti.

Circa invece il “livore gratuito” che ci attribusici, potrei limitarmi a dire che è una normale reazione ad analogo livore che tu per primo hai sempre riservato ad alcuni protagonisti di questo gironale online, anche se personalmente pare io sia escluso dai vostri bersagli.

Comunque non facciamola troppo lunga: io non ho mai mancato di sottolineare il valore dell’iniziativa portata avanti da Indipendenza Veneta circa la questione del referendum. Meno ho compreso il senso di Plebiscito 2013, ma questo è probabilmente un mio limite. Per il resto noi continueremo a essere dalla parte del referendum per l’indipendenza del Veneto, qualunque cosa accada nelle galassie indipendentiste della vostra regione, purché la strada intrapresa sia quella giusta e non si riveli invece uno speccietto per le allodole.  E infine sono disponibile a qualsiasi confronto se questo servisse a rafforzare il percorso verso l’obiettivo che tutti ci proponiamo.

Cordialmente,

GIANLUCA MARCHI

 

 

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.

Comments are closed.

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!