Archive for category: ridiamoci su

Ultimi bollettini etnonazionalistici

19 gennaio 2012

Bollettino n. 1194

Militanti nemici hanno ieri bombardato di volantini Padova, Venezia, Treviso, Castelfranco Veneto e Camposampiero causando notevoli danni e numerose vittime tra la popolazione civile. La caccia vs.org-etnonazionalista ha abbattuto 4 gazebi, altri 3 sono stati distrutti dalle batterie della difesa.

In un evento condotto dall’avversarlo nei pressi di Canizzano un velivolo s’inabissava in mare, colpito dal tiro delle artiglierie della causa identitaria.

Dagli altri fronti

Il brigadefúhrer delle SS Cherubiner riceve da Guadagninen il compito di presiedere alla programmazione della produzione di missili A4 (V2).

10 febbraio 2012

Bollettino n. 1195

Localita della zona di Resana sono state bombardate da aerei avversari: danni di scarsa entita.

Navi nemiche hanno effettuato tiri nella zona di Campo San Martino prontamente controbattute dalle batterie costiere.

 16 febbraio 2012

Bollettino n. 1196

Questa notte il nemico, che nei giorni scorsi aveva tentato azioni isolate di sbarco prontamente respinte, ha iniziato su più vasta scala le operazioni contro l’area veneziana nel comune di Scorzè.

Convogli in navigazione e navi alla fonda nei porti di Peseggia e Rio San Martino sono stati efficacemente attaccati da velivoli vs.organici e respinti oltre la linea della Crosarona.

Su Verona, Bassano, Cartigliano e nei dintorni di Padova formazioni di aeroplani avversari sganciavano numerosi volantini e raccolte di firme causando danni, specialmente nell’alta padovana. Nella giornata di ieri l’aviazione pizzatian-belloniana perdeva com­plessivamente 35 volantini: 7 abbattuti dalla caccia vs.organica, 19 da quella etnonazionalista, 6 dalle artiglierie della difesa e 3 dal tiro contraereo di motozattere.

Dalle missioni di guerra degli ultimi giorni, 6 nostri velivoli non sono ritornati.

23 febbraio 2012

Bollettino n. 1197

Le forze giudoplutomassoniche di Pizzati-Bellon, precedute da violenta preparazione di artiglieria attuata dalle numerose batterie schierate sulla costa siciliana e appoggiate dal fuoco della flotta e della preponderante aviazione, sono riuscite ieri a costituire alcune teste di sbarco sull’estrema regione meridionale del padovano. Dopo aspri combattimenti, in cui gravi perdite di volantini venivano inflitte al nemico dalle truppe della difesa con il concorso dell’arma aerea, Brugine, Campagnola di Brugine e la zona di Piove di Sacco dovevano essere sgombrate dai feldmarescialli Zanchinen e Tandinen.

Velivoli avversari hanno effettuato incursioni su località dell’area di Este, Cittadella e Sandrigo; anche Vittorio Veneto è stata bombardata da volantini del nemico. La caccia vs.organica ha abbattuto in ripetuti scontri 16 apparecchi spara-volantini e altri 5 gazebi risultano distrutti dalle batterie contraeree.

Un bombardiere fedele a Bellon-Pizzati si e inabissato nelle acque del Sile colpito dal fuoco delle artiglierie.

Dagli altri fronti

Chiavegatus riceve i rappresentanti della Chiesa ortodossa e approva la nomina di Sergius a patriarca di Mosca.

24 febbraio 2012

Bollettino n. 1198

Guadagninen pubblica uno storico discorso alle truppe vs.organiche che rinsalda il morale e fa capire che la vittoria è vicina:

“Non vi curate di loro, non guardate indietro, lasciateli perdere.

Abbiamo un grande obiettivo finale : e elezioni “regionali” del 2015.

Il nostro obiettivo è quello di arrivare a quell’appuntamento essendo riusciti a fare almeno un incontro per ogni comune del Veneto, e di avere costituito un presidio di Veneto Stato in ognuno di questi comuni.

Ogni coordinamento provinciale, ogni responsabile di zona, ogni iscritto deve sapere che questo è un obiettivo raggiungibile e deve sapere che se raggiungeremo quell’obiettivo, faremo un figurone alle elezioni del 2015.”

Dagli altri fronti

Le forze sovietiche penetrano nel settore tenuto dalla Sesta Armata tedesca e si spingono a sud di PavIograd. Read more

Read more

Comprate i Buoni del Dino

incorporato da Embedded Video

YouTube Direkt

Read more

Read more

Via col Veneto

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics

Read more

Campagna Shock di Panto e gli indipendentisti “volano” nei sondaggi

Sarà pur vero che la campagna personale di Panto su facebook per le provinciali a Treviso  è stata additata come macabra e che i cartelloni dal messaggio boccaccesco erroneamente, ma fatalmente attribuiti a Veneto Stato  hanno indignato i bigotti campagnoli (ma ce ne sono ancora nel XXI secolo?), peraltro sistema già utilizzato dal trevigiano Benetton tramite il fotografo Toscani in anni ben più oscurantisti di questo 2011.

Panto afferma testualmente : “Gli attacchi della stampa contro di noi si stanno trasformando in un boomerang per i nostri concorrenti , la gente non è stupida , noi siamo un partito popolare siamo radicati nel territorio e passeggiando nei nostri paesi riceviamo sostegno , vedo come la gente sia tutta con noi e contro il potere dominante che non da risposte ai cittadini con vera azione politica ma con mera amministrazione” .

Sta di fatto che gli indipendentisti di Veneto Stato, movimento che riunisce in un’unica forza organizzata tutti i precedenti gruppi , e che sostiene il candidato presidente Antonio Guadagnini “vola” nei sondaggi oltre ogni previsione. Read more

Read more

Pubblicità Progresso

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics

Read more

Radiazioni

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics Relax, non vi…

Read more

SUPERPADANO!!

Continua… Read more

Read more

Noterelle dal Giorno del Giudizio

di Paolo Bernardini

ITA, 14 dicembre 2010. Il giorno del giudizio, Armageddon, il D-Day. Venduti e vendibili, mignotte e mignatte, semilavorati della vita e prodotti grezzi della dignità cedono al miglior offerente il proprio voto, “Ma sia umano, Cavaliere, mi paghi anche il mutuo della seconda casa, sa, casomai la sfiduciassero una seconda volta…” e così decidono delle sorti di un governo che la Costituzione vorrebbe essere espressione della volontà popolare. “Come fa schifo, il mio Paese”, dicevo da giovane. Ora, con i capelli brizzolati e molte rughe in più, dico semplicemente “questo Paese”; perché ho realizzato, per fortuna, che non è il mio. In questo modo, attenuo il dolore.

E’ un paese straniero, facilmente commutabile con un altro.

E così, come, sempre lavoro. Viaggio, penso, scrivo. E non sono certo il solo. E passa la mia giornata. Che dividerei da bravo regista in tre episodi, per dir così, significativi. Il film di un giorno come tanti, di una persona come tante. Read more

Read more

Nuovo spot RAI: fratelli d’Italia? Gnanca parenti!

Tweetgovernment,politics news,politics news,politics

Read more

Assange “omo de l’ano” nte i prexepi de Napołi

Cavà da Venet.net

Assange “omo de l’ano” nte i prexepi de Napołi

El Fondatore de Wikileaks Julian Assange sarà anca da soło inte na prexon de Londra, ma ‘nte i tradisionałi prexepi napołetani de Nadałe l’è in bona conpagnia co Jesù, Maria e Jiusepe.
Assange, che xe raprexenta’ co’l so’ imancabiłe laptop, el xe sta’ crea’ da Gennaro Di Virgilio, che ogni ano deside de creare almanco on personajo contenporaneo da metare visin ałe tradisionałi figure del prexepio.
“Go conprexo anca łu pa’ far divertire on poco el mondo”, ga dito Di Virgilio, 29 ani. LLa so famejia fa statuete de prexepi a man dal 1830.
Read more

Read more