1000×1000

Comincia da subito la campagna elettorale per le elezioni amministrative del 2012.

Abbiamo un obiettivo chiaro: l’indipendenza veneta.

Abbiamo un percorso semplice e legale: indire un referendum con monitoraggio internazionale.

Questa è la strada tracciata dall’Unione Europea e dalle Nazioni Unite per quei popoli che vogliono diventare stati moderni del ventunesimo secolo e lasciarsi alle spalle i contenitori ottocenteschi che li colonizzano.

Paesi come il Montenegro hanno raggiunto la maggioranza referendaria nel 2006 (ed ora hanno il 12% di tasse). Altri come il Quebec hanno raggiunto solo il 49%. Non importa, non abbiamo paura di proporre un quesito coraggioso alla nostra gente.

Questo è il percorso intrappreso dalla Groenlandia nel 2009 per raggiungere l’indipendenza dalla Danimarca. Questa è la strada imboccata anche dalla Scozia per il 2010.

Noi veneti vogliamo raggiungere la nostra felicità tramite vie civili. Non è la farsa dell’autonomia che richiede 2/3 del parlamento italiano per alterare la costituzione italiana.

La comunità internazionale ci tutela perché sia solo una maggioranza di veneti a decidere. Dei 5 milioni di veneti, meno di 4 milioni hanno diritto di voto. Di questi basta un quorum di 2 milioni, e fra questi una maggioranza che si esprima a favore.

Basta solo 1 milione di veneti per diventare indipendenti.

Questo perché:

· Persino la legge italiana riconosce lo status di Popolo Veneto (art 2, L.340/71 Statuto Regionale)
· Lo stato italiano sottoscrive il diritto all’indipendenza di un popolo (Patto di New York, L. 881/77).
· Dal Febbraio 2006 in Italia perseguire l’indipendenza non è più reato di opinione (L.85/2006).

Per fare ciò è essenziale vincere alle elezioni amministrative venete per ottenere una presenza istituzionale di peso che faccia da interlocutore direttamente con la comunità internazionale. Non basta essere un’associazione che raccoglie firme, ed è per questo che abbiamo intrapreso il percorso elettorale.

Veneti al 1000 x 1000 è la nostra campagna di fund raising. Contiamo sul sostegno di molti imprenditori veneti che credono nel nostro percorso e sulle capacità del nostro team.

Abbiamo una squadra che senza fondi, ma solo con l’entusiasmo di tanti giovani e tante idee è riuscita a presentare l’opzione dell’indipendenza alle provinciali 2009 di Padova e Venezia, alle regionali del 2010 e alle amministrative a Rovigo e Treviso del 2011.

Centinaia di veneti che ci sostengono con mille euro ciascuno, per raggiungere un budget necessario per fare una campagna elettorale schiacciante.

Mandiamo a casa tutti questi politici vassalli di altre capitali. Riappropriamoci della nostra identità.

Puoi donare già da ora anche solo una cifra modesta. Sarà una piccola goccia a far traboccare il vaso: dona

Per essere uno dei 1000 veneti, contattaci a:

e-mail: 1000@pnveneto.org