INV

Xe con na sodisfasion granda che demo publicamente la notisia che xe nato l’INV, Institùto Nasionàl Vèneto, un projeto che trovarà spasio sul sito pnveneto.org. De seguito riportemo la prexentasion (in veneto, in inglexe e in talian) del so presidente, el profesor Paolo Bernardini, che gera presidente emerito e cofondator del Partito Nasional Veneto.

Presentazione (in italiano)

L’Istituto Nazionale Veneto (Venetian National Institute) è un progetto di “think-tank”, ospitato virtualmente sul sito dell’ex PNV (Partito Nazionale Veneto), ora Press News Veneto. L’INV si basa sui cospicui materiali intellettuali prodotti dal PNV nel corso di quattro anni di vita, e si propone come luogo di incontro tra intellettuali e amici della Venetia interessati alla Venetia futura (quando sarà uno Stato libero e indipendente) e alla Venetia presente, coloniale.

L’Istituto sarà strutturato nel modo seguente. Vi saranno cinque dipartimenti, ognuno cou un direttore, e un direttore generale. Per ogni dipartimento vi saranno 4-6 membri, per ora su base volontaria, che lavoreranno a produrre materiali intellettuali, in veneto, italiano, e preferibilmente inglese, che saranno poi diffusi all’interno del sito.

Saranno pubblicati in futuro anche volumi, ma all’inizio lo strumento privilegiato saranno saggi brevi (6-12 pagine), che avranno la forma di “red papers” (sulla situazione della Venetia attuale, ovvero coloniale), e “white papers”, che analizzeranno la Venetia del futuro sulla base di proiezioni, idee e proposte, e comunque formulati attraverso strumenti scientifici. L’INV è aperto a chiunque, a livello internazionale, sia interessato al presente ma soprattutto al futuro della Venetia.

I dipartimenti saranno i seguenti: 1. Economia e Sviluppo. 2. Storia e Confini. 3. Energia e Ambiente, 4. Politica e Istituzioni, 5. Scienze e Filosofia.

Presto pubblicheremo una “call for fellows” e una “call for directors”. Al momento saremmo lieti di ricevere opinioni e idee su questo nuovo progetto.

Paolo Bernardini
Presidente Istituto Nazionale Veneto

Segue version in in inglexe e veneto

Short introduction (in English)

The Venetian National Institute (VNI) is a think tank project, that will be hosted in the former PNV’s website (now Press News Veneto). The VNI will base its activities on the rich intellectual materials produced, by several individuals, over the last 4 years, by PNV.

It will be an intellectual meeting point for all those interested in the present, but especially in the future of Venetia, when she will become an independent, free State. The VNI will be structured as follows.

It will include 5 departments, each with a director, while a general director will oversee the entire operation. In each department, a number of fellows from 4-6, as for now volunteers (with no remunaration), will work on projects whose outcome will be published electronically. While in the future we envisage the publications of books, as for now we will expect the production of short papers, normally in English, but also in Venetian and Italian.

Papers will be divided into two categories: “red papers”, dealing with contemporary Venetia and Veneto, in the current colonial phase; “white papers”, dealing with ideas, perspectives, projections, and proposal, scientifically grounded, for the coming free Venetia.

Departments will be named as follows: 1. Economics and Development; 2. History and Borders; 3. Energy and Environment; 4. Politics and Institutions; 5. Science and Philosophy. We will soon publish a “call for fellows”, and a “call for directors”. As for the time being, we will be delighted to receive comments, proposals, ideas about this new project.

Paolo Bernardini
Venetian National Institute President

Institùto Nasionàl Vèneto – Venetian National Institute – Istituto Nazionale Veneto

L’Institùto Nasionàl Vèneto (INV) el xè on projeto modèrno (“think-tank”) ca el vegnarà ospità rento el vècio sìto del PNV (dèso Press News Veneto). El INV el torà fa bàxe, el mùcio de materiàl inteletuàl produxésto dài ativìsti del PNV inte i òltemi 4 àni.

A se tratarà de on lògo de rancontro pa tuti chi ca li xé interesà, e pi in spesìfego pa chi ca el se intarèsa del futùro de le Venèsie, co la sarà on stàto independente e lìbaro. El INV el se struturarà cusì: ghe sarà 5 dipartimìnti, co on diretòr par ùma, e co òn ònego ca el farà da supervixòr a st’altri.

Inte ogniòn dei dipartimìnti a ghe sarà da 4 fin 6 parsòne, par dèso volontàri (sensa pàga), li laorarà so projèti ca l’output el vegnarà piovegà eletronegaménte. Inte el futùro a prospetèmo la piovegasiòn de lìbri, par dèso a se consentrarèmo so la piovegasiòn de artìgoli in lengoa Vèneta, in Ingléxe e altre lengoe forèste.

I scrìti li vegnarà dividesti in dò categorìe:

  • “artìgoli rùsi”, ca li tratarà de la Venèsia contenporànea inte la so època modèrna de colonixasiòn;
  • “artìgoli ciàri”, co fondamenta sientìfeghe, pa la Venèsia ca la vignarà.

I dipartimìnti li se ciamarà cusì:

  1. Economìa e Svilùpo;
  2. Storia e Cunfìni;
  3. Enerjìa e Natùra;
  4. Polìtega e Institusiòn;
  5. Siense e Filoxofia.

Fra on fià a piovegarèmo na “on invìto partesipàr”. Par dèso a si binvignìsti paràr comìnti, propòste e idèe sòra sto projèto.

Paolo Bernardini
Presidente Institùto Nasionàl Vèneto