16.1.2. Cos’è la Venetia indipendente e cos’è l’indipendenza in Europa?

L’indipendenza significa il pieno controllo del popolo veneto su tutti i suoi affari, escluso il controllo negli ambiti in cui i veneti hanno liberamente deciso di condividere il potere con altri (ad esempio nell’Unione Europea, nell’ONU, on in altri ambiti internazionali).
Indipendenza significa che il popolo veneto può legiferare e governarsi attraverso suo parlamento e il suo governo, garantito da una sua costituzione, su cui essi mantengono l’autorità finale.
L’indipendenza sarà ottenuta attraverso la scelta democratica del popolo veneto, espressa attraverso un referendum.
Indipendenza in Europa significa accettare il ruolo e le responsabilità degli stati membri dell’Unione Europea, in cui gli stati indipendenti hanno ceduto alcuni loro diritti di sovranità per il vantaggio comune.
La condivisione della sovranità in Europa alimenta la sovranità veneta, grazie all’incremento della nostra influenza. Il PNV crede che l’indipendenza nell’Europa sia il prossimo passo logico per la Venetia nel suo percorso per diventare una normale democratica nazione europea come l’Austria, la Danimarca, o il Lussemburgo.
La Venetia è una nazione antichissima e il suo popolo gode di moderni diritti democratici. L’indipendenza significa il controllo del nostro destino per il beneficio di tutto il nostro popolo. L’indipendenza è una cosa normale per nazioni della dimensione della Venetia e l’indipendenza ora è necessaria se la Venetia vuole raggiungere il suo pieno potenziale nel mondo.
L’indipendenza permetterà al popolo veneto di tenere il controllo sulla propria qualità di vita, grazie al controllo su come viene governata la Venetia e su come vengono raccolti e spesi i nostri soldi, cosa che abbiamo la necessità di fare se vogliamo rendere la Venetia il luogo prospero e socialmente equo che dovrebbe essere.
Roma e i partiti romani possono opporsi all’indipendenza, ma in ultima istanza è il popolo veneto ad avere il diritto di decidere.