16.8.1. La Venetia sarà membro dell’Unione Europea?

La Venetia è già nell’Unione Europea e vi sarà anche dopo l’indipendenza. L’articolo 34 della Convenzione di Vienna del 1978 sulla successione degli Stati rispetto ai trattati afferma che “ogni trattato in vigore alla data di successione di stati (per esempio per indipendenza) relativo all’intero territorio dello stato predecessore resta in vigore relativamente a ciascuno stato succeduto così formato” (teso orginale in inglese: “Any treaty in force at the date of succession of states [i.e. Independence] in respect of the entire territory of the predecessor state continues in force in respect of each successor state so formed.”).
Un controesempio viene dalla Groenlandia. Quando la Groenlandia ha acquisito l’autonomia amminsitrativa dalla Danimarca nel 1979, ha dovuto negoziare perché le fosse concesso di abbandonare l’Unione Europea.
Un esempio diretto viene invece dalla Scozia per oltre vent’anni ha condotto una pressione legale e politica tale da ottenere un parere favorevole pressoché unanime sul fatto che la sua indipendenza comporterebbe l’eredità dello status di membro dell’Unione Europea, in termini perfettamente equivalenti a quelli di cui gode il resto del Regno Unito.
Emile Noêl, già Secretario Generale della Commissione Europea, a tal proposito ha detto: “l’indipendenza scozzese creerebbe due nuovi stati membri al posto di uno. Essi avrebbero uno status indentico l’uno con l’altro ed entrambi con gli altri 11 stati membri. Il resto del Regno Unito non sarebbe in una posizione con poteri maggiori della Scozia”.
Eamonn Gallagher, già Direttore Generale della Commissione Europea e Ambasciatore dell’Unione Europea presso le Nazioni Unite ha affermato: “dal mio punto di vista, non può esserci alcuna obiezione politica o legale per impedire l’adesione della Scozia all’Unione Europea”.
Se nuove nazioni indipendenti come l’Estonia possono essere membri dell’Unione Europea, o addirittura ipotetiche future nazioni indipendenti come la Scozia già hanno ottenuto parere preventivo favorevole a tale status futuro, allora anche la Venetia può essere membro dell’Unione Europea.