7. L’indipendenza è ben più che solo “schei”

Molti liquidano la Causa Veneta come una semplice questione egoistica, basata solo su rivendicazioni economiche.
Ciò non corrisponde a verità, anzi è vero proprio il contrario!

Si è formata  e diffusa un’ idea distorta del popolo veneto: è lo stereotipo dell’uomo e della donna veneti impegnati solo a fare “schei”, lontani dalla istruzione, dalla politica, dalla scena pubblica.
Basta invece guardare alcuni dati per capire quanto sia vivace e attivo, anche oggi, il mondo della cultura veneta, dell’associazionismo e del volontariato.
Poichè il nostro Movimento non è  stato voluto da nostalgici che si limitano a guardare al passato,  noi osserviamo invece anche quello che succede in Veneto oggi. Ecco qualche esempio:

  • 231 compagnie  tetrali  (solo quelle iscritte alla FITA)
  • 140 associazioni musicali  (solo quelle iscritte)
  • 79 bande musicali (iscritte AMBAC)
  • 337 cori   (aderenti ASAC)
  • 246 musei
  • 7 conservatori musicali

E questi sono solo i dati ufficiali che non esauriscono però tutto l’esistente in campo culturale.
Sappiamo bene  quanto siano numerose le proposte culturali attivate lungo tutto l’arco dell’anno in ogni angolo del Veneto.
Siamo lavoratori sì e lavoriamo sodo ma sappiamo ritagliarci lo spazio e  il tempo necessari  per coltivare passioni che danno spessore alla vita.
Perchè noi veneti  sappiamo che i  schei da soli non bastano per vivere una vita di qualità.