Tag Archive for: religione

La regina velata

speaker's corner: impossibile tacereSono passati 23 anni dall’ultima volta che avevo messo piede su Londra, e in tanto tempo le cose cambiano, ovviamente, anche in un luogo che gode la fama di conservatore come la Britannia, ed in particolare l’Inghilterra. Ammirevole per certi versi, questo conservatorismo relativo alle cose che funzionano, per esempio i mitici bus rossi a due piani, quasi completamente sostituiti dai nuovi bus aventi però lo stesso disegno solo più modernizzato, come i famosi taxi alti e spaziosi con le sedute contrapposte (come in carrozza), oggi spesso variopinti e coperti di pubblicità, o le cabine telefoniche (per la verità rimesse al loro posto dopo un goffo tentativo di sostituirle con obbrobri neri) o le cassette postali a forma di cappello da cuoco (francese).
E naturalmente l’establishment coronato con i suoi soldatini che sembrano giocattoli giganti (non ho mai capito come facciano a vederci attraverso quella pelliccia che copre loro gli occhi).

Read more

Read more

Minareti e crocefissi, alleati o duellanti?

minaretiCon il 57,5% dei voti il referendum di iniziativa popolare, promosso dai cittadini e da alcuni partiti tra cui in prima linea l’UDC-SVP, la Svizzera ha stabilito il divieto di edificazione di nuovi minareti.
I numeri più alti si sono avuti nei cantoni dove una ingerenza straiera è più sentita, come l’Appenzello che ha votato per ben il 71% Si (il Si è contro l’edificazione di nuovi minareti), mentre il valore più basso si è registrato nel canton Ginevra con appena il 40% dei favorevoli all’iniziativa.
E’ interessante il dato di Neuchatel, dove il Si ha vinto con oltre il 60%, non ostante nella città da cui prende il nome il cantone sia in atto un progetto di integrazione culturale ed ha pure ha aderito alla iniziativa “Città interculturali” promossa dal Consiglio d’Europa. Forse l’integrazione nasconde sotto qualche problema?

esito votazione minareti

No ai minareti come il no ai crocefissi, qualcuno se lo era chiesto da quelle parti, ed il tema non può non cadere sulla recente sentenza del tribunale di Strasburgo che ha imposto all’Italia di rimuovere i crocefissi dalle scuole (e dagli edifici pubblici) e che ha sollevato tanta eccitazione tra i cattolici, curiosamente soprattutto tra i non praticanti.
Read more

Read more