Gavardo libera e indipendente, sconfitti i partiti italiani

Nella NON-festa del 2 giugno ci sarà la presentazione della lista civica indipendentista

Qualche giorno fa vi avevamo dato notizia del pronunciamento del TAR Lombardia che aveva riammesso la lista civica “Gavardo libera e indipendente” alle elezioni comunali di Gavardo (Brescia).
Bene, immediatamente i partiti italiani – e in particolare la lega nord e il pdl – hanno cercato fino all’ultimo minuto di bloccare la partecipazione del PNV e della lista civica “Gavardo libera e indipendente”. E pensavano di esservi riusciti, i rappresentanti italianofili della casta pasciuta romana, tanto che la commissione elettorale decise subito di ricusare nuovamente la lista di Marco Podavini, per una differenza di date nelle accettazioni di candidatura di alcuni candidati consiglieri. Una motivazione tanto insignificante da comportare ieri la seconda riammissione della lista da parte del TAR Lombardia, grazie al supporto legale del nostro avv. Vittorio Selmo, membro del Minor Consejio del PNV e presidente di Stato Veneto.
La lega rabbiosa, non contenta, ora ovviamente minaccia il ricorso al Consiglio di Stato (a Roma, ovviamente, il centro del mondo del partito più vecchio presente nel parlamento italiano).
Nel 2009 dunque Gavardo riporta in auge il Gonfalone di San Marco, così come fece nel 1797 di fronte all’orda napoleonica. Infatti, mentre a Brescia si proclamava una repubblica-fantoccio alleata ai giacobini, Gavardo rimane fedele a Venezia, organizzando bande controrivoluzionarie, guidate dal patriota Antonio Albani, che fu fucilato dagli invasori.
Essere presenti a Gavardo oggi per noi rappresenta la vittoria sulla logica coloniale del divide et impera napoleonico e italico che, per timore della Venetia, pensò bene di separare le Terre di San Marco.
Oggi idealmente la Venetia si riunisce e quale migliore occasione per una lista civica indipendentista di presentarsi se non in una tra le più inutili e false feste dello stato italiano?
Potremo pertanto festeggiare la lieta notizia proprio il prossimo martedì 2 giugno, presentando la lista “Gavardo libera e indipendente” presso la sala conferenza dell’auditorium “Cecilia Zane” in Via Quarena 8 a Gavardo a partire dalle ore 20.45.
Tra gli altri interverranno come relatori il candidato Sindaco Marco Podavini, l’avv. Vittorio Selmo e il Presidente del PNV, prof. Paolo Bernardini.

Il 6 e 7 giugno, alle elezioni comunali di Gavardo, vota per l’indipendenza, vota per la libertà, vota “Gavardo libera e indipendente”!

Ufficio Politico PNV

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.
Related Posts