Guadagnini in pista

La notizia è di quelle importanti. Antonio Guadagnini, già candidato presidente alle elezioni provinciali di Treviso, tenta la candidatura come segretario nazionale di Veneto Stato. Sono molte infatti le telefonate partite in questi due giorni da Crespano del Grappa a diversi coordinatori del partito e a singoli soci per prepararsi il terreno per sfidare Lodovico Pizzati, dopo una eventuale sfiducia al congresso che si terrà a Treviso il prossimo 23 di ottobre, presso l’hotel Maggior Consiglio.

Antonio Guadagnini ha una carriera politica di tutto rispetto e di grande corso. Ha esordito fin da giovane come segretario del movimento giovanile dell’allora Democrazia Cristiana, passando poi all’UDC e quindi a una lista autonomista veneta che aveva appoggiato la candidatura del segretario della CGIA di Mestre Giuseppe Bertolussi per il centro-sinistra alle elezioni regionali del Veneto nel 2010.

Quest’anno ha quindi scelto di aderire a Veneto Stato, per cui ha fatto una campagna elettorale di grande richiamo mediatico.

Con la candidatura di Antonio Guadagnini, Veneto Stato dimostra di essere un partito sempre più autorevole nel panorama politico veneto. Vedremo se alla conta delle preferenze egli riuscirà ad avere la meglio contro Lodovico Pizzati (se sfiduciato dall’attuale carica di segretario), salito alla ribalta della cronaca recentemente per l’idea del monumento all’imprenditore ad Arzignano e per le “diligenze” di liberazione fiscale per proteggere i risparmi veneti nei conti correnti in Slovenia e Austria.

Di sicuro il confronto dimostra che il partito indipendentista veneto ha al proprio interno personaggi di grande levatura ed esperienza politica e di notevole forza democratica.

Press News Veneto

written by

The author didn‘t add any Information to his profile yet.